Osteopatia: di cosa si occupa

L’Osteopatia è una medicina non convenzionale riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e definita nel 2007 come una medicina basata sul contatto primario manuale nella fase di diagnosi e trattamento.

Il report 2012 della Osteopathic International Alliance la definisce come un sistema di cura che attraverso la valutazione, la diagnosi e il trattamento, può essere applicato ad una vasta varietà di condizioni cliniche, entrando a pieno titolo nel concetto di cura della salute supportato da conoscenze scientifiche.

Pur non utilizzando farmaci, rimedi naturali e strumenti medicali o elettromedicali, attraverso la manipolazione dei tessuti, un osteopata è in grado di innescare i processi di autoguarigione di cui è naturalmente dotato l’organismo.

Non interviene nel recupero di mobilità persa in seguito a patologie neurologiche od ortopediche, traumi o interventi chirurgici, e non può quindi essere inserita tra gli interventi riabilitativi: è complementare ad altre professioni sanitarie, come la fisioterapia e la medicina convenzionale. I disturbi su cui l’osteopatia può agire interessano l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, cranio-sacrale e viscerale.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Oltre ad essere un valido contributo e supporto nella cura di molte patologie, l’osteopatia si dimostra efficace anche nelle prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.
Il suo valore terapeutico, oltre che ad essere testimoniato dagli stessi pazienti (circa il 7-8% della popolazione ricorre all’osteopatia secondo i dati Istat ed Eurispes 2012), è dimostrato dalle evidenze emerse dalla ricerca scientifica.
In Italia ci sono circa 6mila osteopati, di cui circa 2.500 iscritti al ROI.

L’OSTEOPATIA E’ UNA “MEDICINA” OLISTICA:
– Medicina olistica (da “holism”, termine coniato da J. Christian Smuts)
– Olistico deriva dal greco “olos”, che significa “tutto”; l’insieme è indipendente dalle sue componenti
– La terapia olistica deve dunque considerare l’individuo sul piano fisico, psicologico e spirituale
– Si basa sull’osservazione di sintomi e segni, reazioni e comportamenti della persona nella sua completezza

Non si tratta di una medicina alternativa, ma di un piano di valutazione differente, dove in alcuni casi è insita la vera causa del problema.
Talvolta può essere importante lavorare in stretta collaborazione con varie figure mediche (fisiatri, ortopedici, odontoiatri, pediatri, oculisti, medici di base, ecc).

 

> Torna a SERVIZI